06 dicembre 2019

I ragazzi disabili a scuola hanno un tutor a 4 zampe. E funziona

Immagine: foto primopiano di una bambina stesa sull'erba di un prato appoggiata ad un cane golden retriever

Lei è Fiorella e di mestiere fa l’insegnante. Il suo partner è Teresa ed è il tutor del progetto di Fiorella. Teresa è uno splendido esemplare di golden retriever. Fiorella e Teresa insieme sono una squadra fortissima. Una squadra impegnata nella didattica dell’inclusione. Lavorano talmente bene insieme che la Regione Toscana le ha premiate.

E così Fiorella Lorenzetti, insegnante all’istituto Vespucci – Colombo, e Teresa, il suo cane, un golden retriever di sei anni e mezzo hanno ricevuto un riconoscimento importante: una medaglia per aver promosso, e contribuito, alla realizzazione di progetti scolastici di inclusione e di integrazione a sostegno della disabilità. La premiazione si è svolta a Firenze, nella Sala D’Arme di Palazzo Vecchio.

Fiorella Lorenzetti porta avanti, da tre anni, all’interno dell’istituto Colombo, il progetto dal titolo “Meravigliosamente diversi: Un can – otto salvagente” che coinvolge studenti con fragilità e i loro compagni. Lo scorso anno, al progetto – che si è concluso con il conferimento ai ragazzi partecipanti, del brevetto di aiuto bagnino – ha partecipato la classe terza dell’indirizzo Servizi socio sanitario. Al progetto di quest’anno parteciperà la nuova terza del medesimo indirizzo.

La professoressa, accompagnata anche dallo studente di quinta del Colombo Filippo De Martino e dai ragazzi della terza, ha ricevuto il prezioso riconoscimento dall’assessora regionale all’istruzione Cristina Grieco. «Sono molto emozionata – spiega l’insegnante – Un progetto importante per la scuola, utile a diffondere la cultura del volontariato, a sostegno dell’inclusione e dell’integrazione».

Fonte: oggiscuola.com

Condividi