18 October 2021

Accessibilità: ecco la guida per organizzare eventi accessibili

copertina del testo linee guida, una mano che scrive

Tradotta e scaricabile gratuitamente, on line grazie alla Fondazione Banca del Monte di Lucca

Come lo fanno? I partecipanti dell'EFC condividono le buone pratiche sull'organizzazione di eventi accessibili”

Una guida gratuita sull’organizzazione di eventi accessibili, in presenza e online. Dalla pianificazione alle comunicazioni, dai luoghi alle eventuali sessioni, anche in periodo pandemico, con buone pratiche e raccomandazioni su come rendere il processo più semplice ed efficiente.

Tutto questo si trova nella guida “Come lo fanno? I partecipanti dell’EFC condividono le buone pratiche sull’organizzazione di eventi accessibili”, da oggi disponibile gratuitamente online grazie alla Fondazione Banca del Monte di Lucca, per tutti coloro che possono trarne informazioni utili per i propri eventi. Enti pubblici, associazioni e cittadini possono scaricare al link https://efc.issuelab.org/resource/come-lo-fanno-i-partecipanti-dell-efc-condividono-le-buone-pratiche-sull-organizzazione-di-eventi-accessibili.html la pubblicazione tradotta da Elizabeth Franchini, referente per i progetti di accessibilità della Fondazione Banca del Monte di Lucca, con la collaborazione di Silvia Pettiti.

La Fondazione Banca del Monte di Lucca, infatti, aderisce al Centro europeo delle fondazioni (EFC) dal 2008 e, dal 2009, al DTN (Disability Tematic Network, rete tematica della disabilità).

Il DTN ha seguito la divulgazione e l’applicazione della convenzione ONU, e su proposta della Fondazione ha creato il progetto europeo della Lega delle città storiche accessibili che ha lanciato, grazie anche al prezioso supporto dell’amministrazione comunale di Lucca, la creazione dei primi percorsi accessibili e incrementato la sensibilizzazione delle persone. I percorsi e gli interventi realizzati sono stati resi possibili soprattutto grazie alla fattiva collaborazione di tante associazioni che hanno segnalato, fornito indicazioni, supportato le scelte.

Durante gli anni nel DTN, le fondazioni aderenti hanno avuto tanti incontri e momenti formativi e di scambio di esperienze. Dal 2012, annualmente a Vienna la ESSL, una Fondazione austriaca, organizza la Zero Conference, una conferenza internazionale cresciuta negli anni fino a ospitare oltre 600 partecipanti da tutto il mondo, che oggi si svolge negli uffici ONU.

Forte di una grande esperienza nell’organizzare un evento così complesso con la presenza di tante persone con disabilità e quindi con esigenze particolari e spesso uniche, lo Zero Project ha redatto un volume (https://efc.issuelab.org/resource/come-lo-fanno-i-partecipanti-dell-efc-condividono-le-buone-pratiche-sull-organizzazione-di-eventi-accessibili.html) con le linee guida per organizzare un evento così importante. Le fondazioni aderenti al DTN hanno quindi preso spunto da questo lavoro e – per la complessità del lavoro – messo insieme le esperienze per fornire suggerimenti e indicazioni.

Fonte: EFC

Condividi