Lo Sport per tutti, lo Sport di tutti

Logo conferenza disabilità 2017

Referente  Eva Mosconi-RT

Partecipano: Paola Garvin, RT – Massimo Porciani Pres.CIP Toscana, Salvatore Conte ref.Scuola CIP Toscana, Giorgio Galanti Medicina dello Sport-UNIFI, Gennaro Testa -Sociologo UNIFI, Piero Amati-Unità Spinale Careggi, Riccardo Chiti-CIP Toscana, Marco Modena-coord. Salute Mentale, Giulia Magnatta-Special Olimpics, Donata Vivanti-FISH Toscana

In Toscana si può parlare di almeno 30mila persone con disabilità che praticano regolarmente un’attività fisica o sportiva (Osservatorio Sociale Regionale, 2016). L'ultima rilevazione condotta dal Comitato Regionale Toscana del CIP (Comitato Italiano Paralimpico), completata a giugno 2016, registra inoltre un totale di 606 atleti con disabilità tesserati per società sportive affiliate alle diverse Federazioni sportive olimpiche o paralimpiche.
Negli ultimi anni si è notevolmente rafforzata la sinergia esistente tra Regione Toscana e CIP, con la messa a sistema di progetti che rappresentano buone pratiche a livello nazionale nell'ambito delle strutture sportive e della formazione specialistica rivolta ai tecnici e ai docenti scolastici. Non mancano tuttavia ostacoli e barriere che ancora limitano le attività fisiche adattate e sportive a favore delle persone con disabilità.

Lo sport, sia amatoriale che agonistico, è un elemento socializzante ed integrante nel percorso di vita e riabilitativo della persona, nonché un valido e stimolante strumento per il raggiungimento ed il mantenimento di un benessere psicofisico. Da questi convincimenti nasce la consapevolezza che la pratica sportiva debba essere esercitata, stimolata, potenziata ed offerta in tutto il territorio.

Ultimo aggiornamento: 03.10.2017
Condividi